Una mamma fiorentina, avvertendo le consuete doglie, si è recata al Pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni di Dio (Firenze), dove venne accolta dai sanitari di turno, i quali però, nonostante alcuni tracciati evidenziassero una sofferenza fetale, decisero di attendere la nascita tramite parto naturale, invece che procedere con un taglio cesareo di urgenza. Una decisione…

Brutta avventura per una operaia di una impresa di pulizie, che si ritrova con una seria invalidità alla mano sinistra e vede modificato il proprio contratto ‘full time’ in ‘part time’. Legittima la sua pretesa di vedere risarcito anche il danno patrimoniale connesso alla riduzione dei guadagni provocata dalla lesione subita. La fattispecie Un donna…

La patologia emerge a sorpresa grazie ad alcune analisi. La persona la collega a un precedente intervento, ma le altre operazioni subite in passato mettono in discussione il nesso. Esclusa, di conseguenza, la responsabilità dei medici della struttura sanitaria. La fattispecie Amara sorpresa per una donna, che, prima di affrontare alcune cure otorinolaringoiatriche, effettua esami…

Risarcimento riconosciuto ad una donna centrata da un’automobile. La cifra non è però quella da lei ipotizzata. Decisiva la constatazione che anche a lei è addebitabile per il 40% l’incidente. Fatale l’essersi piazzata in un avvallamento della strada, e non sul marciapiede, così rendendosi poco visibile. La fattispecie Scenario dell’episodio è una strada nella provincia…

qui l’articolo de La Nazione 5 luglio 2019 : ESAME FATALE, ASL CONDANNATA Un uomo fiorentino di appena 54 anni, dopo una banale colonscopia di controllo ha avvertito forti dolori addominali tanto da recarsi al Pronto Soccorso. Purtroppo però, soltanto 10 giorni dopo il ricovero i sanitari scoprivano che la causa del forte malessere era da…

Il danno tanatologico è il danno conseguente alla sofferenza patita dal defunto prima di morire a causa delle lesioni fisiche derivanti da un’azione illecita compiuta da terzi, consapevole che la lenta agonia provata lo condurrà alla morte. In questi casi, la persona che, ferita, non muoia immediatamente, può acquistare e trasmettere agli eredi il diritto…

Per la condanna del medico non basta il nesso di causalità tra trasfusione e contagio, perché se la prima serve per salvare la vita del paziente, il medico è scriminato La fattispecie Se delle trasfusioni di sangue cagionano un contagio di virus su un paziente, la dimostrazione del nesso di causalità tra tali due eventi…

Sul tema la giurisprudenza si mostra sempre più sensibile, anche grazie all’intervento normativo che la c.d. Legge Cirinnà ha fatto in riferimento alla convivenza ed alle unioni civili. La fattispecie La Corte d’Appello di Roma, in parziale riforma della decisione di primo grado, liquidava a favore dell’appellante i danni da lei subiti a seguito del…

Attraverso questa sentenza, i giudici della Corte di Cassazione, si soffermano ancora una volta, a delineare quale sia l’onere probatorio per coloro che richiedono il danno da perdita del rapporto parentale, al fine, appunto, di provare l’affetto che intercorreva tra il defunto ed i suoi superstiti. La fattispecie Una ragazza muore a seguito di un…

Con la sentenza in esame, il Tribunale di Roma, con sentenza del 6 marzo 2019, conferma un consolidato orientamento giurisprudenziale, secondo il quale, per il riconoscimento del danno parentale, l’attore ha l’onere di provare lo sconvolgimento dell’esistenza, testimoniato da fondamentali e radicali cambiamenti dello stile di vita. La fattispecie La domanda risarcitoria avanzata della madre…

Page 1 of 21 2

© 2016 Studio Legale PSP - PI: 06019040481
Viale Evangelista Torricelli 15 - 50125 Firenze (FI)
Telefoni: 055/229136 - 055/229347 - 055/229058 | Fax: 055/2280605
Admin

OWA